Agile Hardware Development with Scrum (Kevin Thompson)

Agile Hardware Development, Il keynote della seconda giornata del 1° Scrum for Hardware Gathering.

Nel suo talk si è parlato di diversi clienti cPrime che stanno usando Scrum nello sviluppo di prodotti. Alcuni di questi includono Cisco, GoPro, ThermoFisher, Trimble e Picarro.

scrum for hardware - where it's happening

Kevin ha mostrato molto chiaramente i differenti tipi di prodotti in cui esiste una combinazione di hardware e software e i principali problemi quando si sviluppa hardware in confronto allo sviluppo puro di software

scrum for hardware - hardware variations scrum for hardware - this is not software developement scrum for hardware - this is not software development scrum for hardware - a critical distinction

Successivamente si è discusso di una strategia per applicare Scrum allo sviluppo di prodotti Hardware.

scrum for hardware - how to do it

Grande enfasi è stata posta sulla composizione dei Team. Nell’hardware si ha un grado di complessità maggiore nel raggiungere la cross-funzionalità a causa della diversità degli Skill richiesti.

p1010958 p1010960 p1010962 p1010963 p1010966 p1010967 p1010968 p1010969

Le conclusioni riguardo i Team sono molto pragmatiche e introducono il tema dell’architettura del prodotto. Essa che vincola le soluzioni di composizione dei team (vedi anche la legge di Conway).

Altre considerazioni sono state portate alla luce riguardo la durata dello Sprint, che non è molto dissimile allo sviluppo software, ed alla composizione del Product Backlog, che tende a contenere più storie tecniche e di maggiore dettaglio rispetto al Software:

p1010972 p1010973 p1010975 p1010977

Anche lo Sprint Planning non presenta particolari differenze nel campo dell’Hardware dal punto di vista dell’organizzazione, mentre emerge una maggiore riluttanza dei team ad usare gli Story Point, prediligendo una stima time-based, ed una difficoltà a votare collettivamente, in modalità planning poker, in quanto le differenze di skill nei team seguiti da Kevin erano molto più ampie dei tipici team software.

p1010978 p1010980 p1010981 p1010982

Conclusioni

Le conclusioni, riportate dal Dr. Michael Bedford, Senior Scientist e Product Owner del cliente Thermo Fisher sono molto incoraggianti:

«In primo luogo, l’esecuzione di questo progetto con Scrum è un continuo successo. Il team si è amalgamato bene e abbiamo una vera partecipazione da ogni membro del team. (Come Product Owner) riesco a fare scelte tecniche con più input da parte del team di ogni altro progetto in cui ho mai lavorato. I Backlog Refinement sembrano una seccatura perché ci vuole tanto tempo e richiedono di interrompere il lavoro per fermarci a pensare ma questo inconveniente mostra anche benefici evidenti: prendiamo più tempo per pianificare e lo facciamo insieme….

Il daily meeting è un vero salva-vita così come la Scrum Board. Riusciamo a capire dove siamo e cosa manca da fare. Il Release Planning è stato molto positivo perché ha veramente fatto concentrare il team su quanto gli obiettivi strategici sono in contrapposizione con quelli tattici ingegneristici. Posso dire che il management qui a San Jose è entusiasta di Scrum. Ho avuto molti manager e sponsor chiave del progetto fermarsi qua per sapere di più su questo processo. Sono curioso di vedere un altro (Scrum) team formarsi qui nel prossimo futuro.»

p1010984 p1010985

Slide dell’intervento: Agile Hardware Development with Scrum (Kevin Thompson)